Molti docenti dal primo luglio, con la scadenza del contratto il 30/6, sono alle prese con gli adempimenti per richiesta Aspi e Mini-Aspi

Molti docenti, spinti anche da indicazioni errate di operatori disinformati di CAF, sindacati e call center di INPS, nonostante non sia più necessario recarsi al Centro per l’Impiego per comunicare lo stato di disoccupazione, come abbiamo evidenziato in questo articolo, continuano a praticare un rito antico che li vede recarsi presso i CPI sottoponendosi ad estenuanti file fin quasi dall’alba del mattino per un adempimento che può essere invece fatto comodamente on line dal sito INPS. A questi docenti precari, fedeli alle loro abitudini,  veri eroi moderni nel sottoporsi ad inutili file chilometriche, dedichiamo una esilarante poesia, proprio per questo ancora attualissima, scritta da una docente due anni fa proprio in occasione di una personale disavventura capitata mentre era in attesa di dichiarare lo stato di disoccupazione presso il CPI.

http://www.professionistiscuola.it/varie/1156-richiesta-aspi-e-mini-aspi-inutile-recarsi-al-centro-per-impiego-ma-docenti-disinformati-la-livella-del-precario.html