Riforma secondaria:il Ministro incontra (inutilmente) i sindacati, tinemuni forti…

Alle 17 di oggi, 3 febbraio, è previsto un incontro tra il ministro Gelmini e i sindacati. Obiettivo: discutere ancora della riforma della secondaria superiore. Inutilmente però…di Silvana La Porta



Alle 17 di oggi, 3 febbraio, è previsto un incontro tra il ministro Gelmini e i sindacati. Obiettivo: discutere ancora della riforma della secondaria superiore. Inutilmente però. E che si parla a fare nella situazione attuale? L’iter di questa (illusoria) riforma è stato costellato da pareri, parerini e pareretti, consigli e suggerimenti di qua e di là, inviti a rivedere alcune posizioni. Ma, statene certi, la riforma si farà ed entrerà in vigore il prossimo anno. I sindacati, dal canto loro, chiedono adesso, d’urgenza, un incontro nel quale, a soli due giorni dal Cdm, Tremonti permettendo, queli risultati potrà mai ottenere? Il rinvio di un anno? Sogniamocelo. Al punto in cui siamo, con qualche piccolo aggiustamento, tanto per dare un contentino a tutti i richiedenti, la riforma passerà. Al E poi che si discute a fare se all’ordine del giorno dei lavori (www.governo.it) del Consiglio dei Ministri di domani è iscritto l’approvazione definitiva dei regolamenti di riordino dei licei, e quelli di riforma degli istituti tecnici e degli istituti professionali?
E’ la solita scena. La solita farsa. Incontri su incontri, suggerimenti su suggerimenti. Ma la riforma passerà, i giochi son fatti, a volte sembra di stare in una finta democrazia, dove tutti consigliano, ma alla fine sono sempre i soliti a decidere. E non si tratta certo di menti cui sta a cuore la scuola italiana…L’ineluttabile si avvicina, tremiamo e tinemuni forti, uno tsunami sarà…


Silvana La Porta

Questo elemento è stato postato in News. Aggiungi al segnalibro il permalink.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.