Chi sono gli A049? Perché stanno per ricorrere al TAR per chiedere il regolamento del riordino delle classi di concorso?…(da Latecnicadellascuola)

Intanto va detto che per A049 si intendono i docenti titolari e precari dell’insegnamento della matematica e fisica nei nuovi licei nati dall’ormai completata riforma Gelmini.
Il motivo per cui questi docenti di matematica e fisica hanno deciso di ricorrere al TAR è dovuto al fatto della mancata applicazione della legge 133/2008 per quanto attiene il riordino delle classi di concorso che rende gli insegnamenti di A047 (matematica al biennio dei licei scientifici) e A049 ( matematica e fisica nei licei scientifici), classe di concorso atipiche, generando grossi problemi didattici e amministrativi soprattutto per i docenti di A049 a tutto vantaggio della classe di concorso A047.
Il ricorso che ben presto verrà presentato  al TAR è stato studiato nei minimi particolari dall’avv. Domenico Naso, che interpellato dalla nostra redazione ci fa la cronaca della vicenda.
L’avv. Naso ci spiega che, in attesa del regolamento attuativo della revisione delle classi di concorso previsto dall’art.64 della legge 133/2008 ancora in stato di definizione, si sta procedendo nella costituzione degli organici e delle graduatorie interne d’istituto, con norme transitorie, attuate attraverso il semplice strumento della circolare ministeriale. 
Per esempio la C.M. n.25/2012,  in cui si ribadisce che le classi di concorso A047 e A049 sono da considerarsi insegnamenti atipici. In tale circolare, riferita per l’anno scolastico 2012/2013, sono allegate le tabelle di confluenza degli insegnamenti da attribuire alle classi di concorso, in cui si rileva che la A047 oltre a potere insegnare al biennio, potrebbe insegnare anche nelle classi terze dei licei scientifici. La tendenza di assegnare alla A047 la cattedra in verticale, si è consolidata anche con la circolare n.10 del 21 marzo 2013, riferita per l’anno scolastico 2013/2014, dove è stato consentito a docenti A047 di insegnare la matematica anche nelle classi quarte dei licei scientifici. Infine, sempre con norma transitoria e tramite una circolare ministeriale (la n. 34 del 1 aprile 2014), è stato disposto, a conferma delle circolari precedenti, che i titolari della classe di concorso A047 potranno insegnare su tutti  i 5 anni del liceo scientifico.
L’avvocato Naso fa notare che queste circolari su citate, sono illegittime nella parte delle tabelle di confluenza degli insegnamenti in quanto si contrappongono al Decreto Ministeriale n.39 del 30 gennaio 1998, attualmente in vigore, e che disciplina  l’assegnazione delle classi di concorso  alle varie classi dei vari licei.
In buona sostanza, la circolare ministeriale 34/2014 disattende il Decreto ministeriale 39/98, generando una conflittualità normativa.
Inoltre si lamenta un’applicazione della circolare sugli organici difforme da scuola a scuola e da USP a USP.
Da un’indagine fatta  sugli organici e sui dati dei soprannumerari, risultano in quasi tutte le regioni docenti A049 in soprannumero, in controtendenza rispetto agli anni precedenti che avevano visto le cattedre A049 aumentare per effetto della riforma grazie ad un maggior numero di ore per l’introduzione della fisica al biennio.
L’avvocato Naso ha inoltre precisato che esiste già la sentenza del TAR del Lazio 1305/2014 del 3 febbraio 2014, riferita ad un caso analogo che riguardava la classe di concorso A052 (latino e greco nei licei classici). In tale sentenza si evidenzia  che le circolari ministeriali sopra citate rappresentano una forma illegale per introdurre la riforma delle classi di concorso. Questo ricorso al TAR  è un’iniziativa nata in alcuni licei scientifici della Capitale, ma che potrebbe trovare tante adesioni in tutto il territorio nazionale, sotto il motto “docenti di matematica e fisica unitevi!”.