“Oggi ho depositato insieme ad altri colleghi del Pd una risoluzione in commissione per chiedere al governo un impegno serio per risolvere la questione relativa alla riconversione sul sostegno dei docenti soprannumerari”, lo rende noto il deputato Pd Tonino Russo…


“Una scelta quella dell’esecutivo che sta sollevando un vespaio di giustificate polemiche penalizzando proprio gli insegnanti precari specializzati per le attività di sostegno che, alla luce delle scelte del Miur, dall’anno prossimo resteranno senza lavoro”.

“Siamo sorpresi -prosegue Tonino Russo- di come il Ministero non abbia tenuto assolutamente in considerazione il diritto alla qualità dell’insegnamento penalizzando non solo i docenti specializzati ma soprattutto gli alunni che si troveranno come docenti di sostegno persone che verrebbero formate troppo frettolosamente. Mi pare opportuno che venga avviata una seria riflessione che valuti altre soluzioni”.

“Credo -conclude il deputato PD- che una mancata correzione di marcia, a partire dal ritiro del decreto, porterebbe inevitabilmente a nuovi contenziosi di massa i cui esiti giurisprudenziali appaiono scontati. Il governo si impegni a predisporre soluzioni alternative per l’utilizzo del personale in esubero che non pregiudichino assolutamente le aspettative legittime e i diritti del personale precario”.