http://files.splinder.com/d1380876202908b8a28696bb09391664.jpeg È Platone l’autore proposto ai maturandi per la versione di greco al classico. La versione, secondo il sito Studenti.it, dovrebbe essere dedicata a «Socrate e la politica». Le previsioni indicavano Aristotele, Archimede e Talete. (da corriere.it)


È Platone l’autore proposto ai maturandi per la versione di greco al classico. La versione, secondo il sito Studenti.it, dovrebbe essere dedicata a «Socrate e la politica». Le previsioni indicavano Aristotele, Archimede e Talete. Per gli oltre 500mila ragazzi impegnati nell’esame di maturità le scadenze sono ravvicinate. Tema di italiano alle spalle, è arrivato il giorno della seconda prova.

ALTRE SCUOLE – Allo scientifico la seconda prova riguarda la matematica, al liceo linguistico è proposta una traccia sulla lingua straniera, da interpretare e tradurre. Considerando che quasi la metà degli studenti italiani non risultano sufficienti proprio in queste discipline, matematica e seconda lingua, per i maturandi di quest’anno il Miur non sembra davvero volere fare sconti. Impegnative anche le prove prescelte per gli altri indirizzi scolastici, a cominciare dagli istituti tecnici dove gli studenti approdati alla maturità sono chiamati a risolvere quesiti di estimo ed elettrotecnica. La prova di oggi conterà al massimo 15 punti, come le altre due. A questi si sommeranno non oltre 30 punti degli orali, la “dote” di 25 punti di credito, accumulato attraverso gli esiti scolastici degli ultimi tre anni ed eventuali attività extra-didattiche certificate. Vi sono poi 5 punti di bonus che le commissioni avranno la facoltà di assegnare ai più meritevoli: per ottenere il bonus il ministero ha imposto il vincolo che gli studenti individuati conseguano almeno 15 punti di credito e 70 punti nelle prove d’esame.

SOLUZIONI – Nel pomeriggio su Corriere.it i lettori troveranno una selezione per indirizzi, con le tracce d’esame proposte e le soluzioni. Naturalmente queste ultime non saranno online tutte insieme. Occorrerà tempo per elaborarle dal momento in cui saranno disponibili le tracce del ministero.

TERZA PROVA – Venerdì si svolgerà la terza e ultima prova scritta, il “quizzone”. La prossima settimana, al ritmo di cinque studenti al giorno per commissione, sarà la volta degli orali. (da corriere.it)

 

E’ la prova più temuta quella che disputano oggi i 500.694 ragazzi alle prese con gli esami di maturità. Prova, decisa dal ministero, e che varia a seconda dlel’indirizzo di studi. Matematica per il liceo scientifico, greco al liceo classico, lingua straniera al liceo linguistico, economia aziendale per l’istituto tecnico commerciale, e così via.

Partiamo dal liceo classico, dove sonos tate confermate le previsioni della vigilia, ecco quindi la versione su “Socrate e la politica” di Platone . Il brano è tratto dall’Apologia di Socrate, un testo giovanile di Platone. Scritto tra il 399 e il 388 a.C., è la più credibile fonte di informazioni sul processo a Socrate, oltre a quella in cui la figura del vecchio filosofo è probabilmente meno rimaneggiata dall’autore. Socrate infatti non scrisse mai nulla: tutto quel che sappiamo sul suo conto lo dobbiamo a Senofonte, Platone, al commediografo Aristofane e in parte ad Aristotele, che non lo conobbe direttamente.

Ecco la traduzione della versione.

«Infatti, cittadini ateniesi, io [32b] non ho mai esercitato nessuna carica in città se non come membro della Bulé; e capitò che la mia tribù Antiochide avesse la pritania quando decideste di giudicare tutti insieme, illegittimamente (paranomos), come sembrò in un… …secondo momento a tutti voi, i dieci strateghi che non avevano raccolto [i naufraghi] della battaglia navale. Ma in quel momento io solo fra i pritani mi opposi a voi, per non fare niente contro la legge, e votai contro. E mentre c’erano oratori pronti a denunciarmi e a trascinarmi in giudizio e voi gridavate e li incitavate, [32c] io pensavo che era per me doveroso rischiare il tutto per tutto con la legge e la giustizia, piuttosto che stare con voi deliberando cose ingiuste, per paura della prigione o della morte. E questo fu quando la città aveva ancora una costituzione democratica. Ma quando si affermò l’oligarchia, i trenta mi rifecero chiamare al Tholo con altri quattro, e mi ingiunsero di portar via da Salamina Leonte di Salamina per metterlo a morte. Essi davano molti ordini del genere a numerosi altri, perché volevano contaminare con le loro colpe più persone possibili. E anche allora, [32d] tuttavia, provai non a parole ma con i fatti che della morte non m’importa – se non è detto troppo rusticamente – proprio nulla, mentre non agire in modo ingiusto ed empio mi sta del tutto a cuore. Perciò quel governo, pur essendo così potente, non mi turbò tanto da indurmi a fare qualcosa di ingiusto, e, uscito dal Tholo, mentre gli altri quattro erano andati a Salamina a prendere Leonte, io mi ero allontanato e me ne ero andato a casa. E forse per questo sarei stato messo a morte se quel governo non fosse stato velocemente rovesciato. [32e] Anche di questo avrete numerosi testimoni.»

RAGIONERIAECONOMIA AZIENDALE –  TESTO –  “Esamina gli effetti prodotti dall attuale crisi finanziaria. Descrivi le possibili strategie in 10 righe” oppure:
“Il candidato dimostri che le diverse strategie di marketing e di modernizzazione dell’impresa scelta porteranno nell esercizio 2010 a un aumento dei costi fissi e che per raggiuNgere il break point relativo alla prestazione di un servizio innovativo sarà necessario un aumento dei prezzi di vendita.

Il candidato illustri inoltre comme può essere raggiunto un aumento dell’indice di utilizzo delle strutture nella misura dell’ 80 per 100e quali strumenti saranno necessari perché il mercato turistico, operante in situazione di concorrenza sia in grado di accettare un aumento dei prezzi. Integri la trattazione presentando i calcoli necessari e il relativo diagramma tenendo conto della nuova situazione di mercato il candidato si soffermi infine sulle strategie e sui provvedimenti necessari nel reparto marketing dell’azienda scelta”

GEOMETRAESTIMO –  testo – “Un costruttore è interessato all’acquisto di un appartamento di 5 vani, in cattivo stato di manutenzione, posto all’ultimo piano di un condominio di 4 piani costituito da 8 appartamenti e 8 posti auto. L’appartamento potrebbe essere frazionato in 2 unità immobiliari, piu’ appetibili dal mercato, che verrebbero immediatamente vendute. Il candidato, dopo aver analizzato il costo del frazionamento e della ristrutturazione, provveda a:

  1. calcolare analiticamente il costo del frazionamento e della ristrutturazione
  2. determinare il piu’ probabile valore dell’appartamento originario
  3. calcolare la rata annua di ammortamento di un muoto che il tostruttore intende richiedere per procedere all’acquisto, di importo pari all’80% del valore dell’appartamento, da estinguere in 10 annia tasso fisso
  4. descrivere le variazione da apportare ai millesimi di proprietà generale in conseguenza del frazionamento
  5. indicare le operazioni catastali necessarie per l’aggiornamento degli atti in conseguenza dell’intervento proposto.”