I sindacati della scuola ( tutti) si sono ridotti a centri di servizi e a studi legali, in agenzie per l’aggiornamento, ecc… da quando hanno dismesso la lotta sindacale, si sono trasformati in burocrati dediti ai tavoli sindacali e alla decriptazione delle norme che la burocrazia ministeriale scrive con loro…

un sindacato di e per avvocati, che spesso e volentieri nelle vertenze con i dirigenti scelgono la resa preventiva; che devo aggiungere di più, che i contratti ormai sono diventati ormai un baratto di diritti? Il prossimo lo vedremo nelle prossime settimane per i neo immessi in ruolo 2014. Ormai per essi la stasi stipendiale è passata per legge dopo che i sindacati ( CISL UIL SNALS e FGU ex GILDA) nel 2011 crearono un pericoloso precedente. E poi, colleghi, fin quando i sindacati sono finanziati dallo Stato che paga gli esonerati, io non mi fiderò di loro, noi non ci fideremo di loro, i sindacalisti devono essere sul libro paga dei sindacati e non dell’amministrazione di appartenenza che è la controparte nelle vertenze. Un sindacalista in esonero della FLC CGIL , della CISL, della UIL, dello SNALS o della FGU oggi è pagato dalla controparte, dallo Stato, cioè da noi tutti , Landini della FIOM non è pagato dall’azienda dove è stato assunto come operaio metalmeccanico, bensì dagli stessi operai della FIOM ai quali risponde. Se i sindacati vogliono essere credibili devono cominciare a rinnovarsi in trasparenza, democrazia e rappresentatività, devono tornare a fare sindacato a fianco dei colleghi di tutta la categoria, non solo dei loro iscritti, io ho presentato 8 punti come spunto di riflessione, vi/mi spiegate perché i sindacati iscrivono i dirigenti scolastici? Mi/vi spiegate perché i dirigenti scolastici hanno funzioni spesso apicali nelle gerarchie del sindacato? I dirigenti scolastici dovrebbero essere la controparte e invece li troviamo spesso tra i direttivio dei sindacati. Un sindacato che iscrive la controparte ed è pagato dalla controparte, ditemi quale credibilità ha?

Libero Tassella