Sostituzione commissari designati membri interni per gli esami di stato…(da Gilda)


 

 



Un docente di matematica, già designato commissario di esame per una quinta classe, non potrà partecipare agli esami di stato per motivi di salute. Io lo sostituisco dal 3 maggio fino al termine delle lezioni. Certamente avrò la continuazione del contratto per gli scrutini, ma chi effettuerà gli esami di stato? I docenti interni o io, anche se non posso vantare la continuità didattica, visto che sono supplente da poco tempo?

La sostituzione dei commissari agli esami di Stato è regolata dall´art. 16, comma 2, del Decreto Ministeriale n. 6 del 17 gennaio 2007 e va effettuata seguendone le prescrizioni.

Nel caso in questione, il dirigente scolastico designa nell´ordine “un docente della stessa materia dello stesso corso o di altra classe di diverso corso o un docente di materia non affidata ai commissari esterni, della stessa classe o dello stesso corso o di altra classe di diverso corso del medesimo istituto, anche se svolge detta funzione in altra commissione”.

Qualora ciò non si renda possibile, si ritiene legittimo il ricorso al supplente che ha sostituito l´assente nella classe fino allo scrutinio finale. Ciò viene altresì previsto dallo stesso comma 3 dell´art. 16 del D.M. citato, che contempla come ultima opzione quella di designare “un docente compreso nella graduatoria d´istituto della stessa materia del commissario da sostituire”.