Carmen Consoli e Mariella Lo Giudice in un duetto inedito CUNTI E CANTI Ingresso libero fino ad esaurimento posti…




COMUNE DI CATANIA – ASSESSORATO ALLA CULTURA E GRANDI EVENTI
TEATRO STABILE DI CATANIA “CUNTI E CANTI – 4 CHIACCHIERE IN CORTILE”

Catania, Cortile Platamone, 31 luglio 2010, ore 21

Carmen Consoli e Mariella Lo Giudice
in un duetto inedito
CUNTI E CANTI

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

COMUNICATO STAMPA
Prosegue con successo al Platamone la rassegna estiva “Cunti e canti – 4 chiacchiere in cortile”

Carmen Consoli e Mariella Lo Giudice: duetto in versi e in musica

CATANIA – Una chiacchierata incrociata tra versi e musica. Protagoniste due grandi artiste catanesi che non hanno certo bisogno di presentazioni, come la cantautrice Carmen Consoli e l’attrice Mariella Lo Giudice. Insieme condurranno un itinerario nella tradizione musicale e letteraria isolana, che include un’incursione nell’universo delle “femmine” di Sicilia. “Cunti e canti” è il titolo dell’atteso happening che avrà luogo sabato 31 luglio alle 21 (ingresso libero) nel chiostro di Palazzo Platamone: richiamo alle radici che dà significativamente il nome all’intero cartellone “Cunti e canti – 4 chiacchiere in cortile”, nato dalla collaborazione tra l’Assessorato comunale alla Cultura e Grandi Eventi e il Teatro Stabile di Catania.
Un titolo, va aggiunto, che riecheggia l’arte di Rosa Balistreri, in particolare il brano e il disco eponimo “Rosa canta e cunta”. Invero, nel ventennale della scomparsa della cantautrice di Licata, un sottile fil rouge attraversa la rassegna estiva programmata al Platamone, quasi a rievocare l’aura intensa ed originale di una voce indimenticabile, un talento fluente, un impegno esemplare. E il tributo all’anima folk della Balistreri trova spunti diretti e indiretti in diverse serate, a cominciare dal duetto inedito tra Carmen Consoli e Mariella Lo Giudice.
La “cantantessa”, non senza l’inseparabile chitarra acustica, duetterà dunque con la pluripremiata attrice teatrale, cinematografica e televisiva, che per l’occasione leggerà brani di poeti e narratori siciliani, ma anche canterà.  Due voci, due canti, all’insegna della Sicilia e della femminilità, che si misureranno in un dialogo in crescendo, attingendo alla sperimentazione come alla tradizione tanto cara alla Balistreri. E’ previsto ioltre un contributo coreografico creato da Silvana Lo Giudice.
Riferimenti ancora più puntuali alla musica popolare e al mondo dell’indimenticabile Rosa offre lo spettacolo “Puisia”, domenica 1 agosto sempre alle 21 a Cortile Platamone, con la prima edizione del premio “Al Cantàra-Suoni del Mediterraneo”, assegnato alla cantautrice di fama internazionale Etta Scollo, promosso appunto dall’azienda vitivinicola Al-Cantàra e dall’Istituto di Storia dello Spettacolo Siciliano. Fino all’omaggio a Rosa Balistreri con la serata “dedicata” del 10 settembre, “Quannu moru faciti can nun moru” di Pippo Russo, con Alfio Antico, Rita Botto, Rosita Caliò, I Lautari, Carlo Muratori e Otello Profazio.