Sugli inserimenti in graduatoria la Consulta rinvia…(da Tuttoscuola)


 

C’era una certa attesa ieri per la decisione che la Corte Costituzionale avrebbe dovuto adottare in merito alla annosa questione delle iscrizioni dei docenti precari nelle graduatorie provinciali con diritto o meno all’inserimento a pettine o in coda.

All’ultima ora, però, il presidente della Corte con proprio decreto del 15 dicembre 2010 ha rinviato la causa alla camera di consiglio del 26 gennaio 2011.

La Corte dovrà decidere sulla legittimità costituzionale dell’art. 1, c. 4° ter del decreto legge 25/09/2009 n. 134, aggiunto da legge 24/11/2009 n. 167, relativo ai docenti già iscritti nelle graduatorie a esaurimento per i quali era stata previsto l’aggiornamento e l’integrazione delle graduatorie, prevedendo, con norma autoqualificata di interpretazione autentica, la possibilità per i docenti inseriti nelle predette graduatorie per il biennio scolastico 2007-2008 e 2008-2009 di essere inseriti, a domanda, anche nelle graduatorie di altre province dopo l’ultima posizione di III fascia nelle graduatorie medesime.

In discussione, insomma, è la legittimità dell’accodamento che ha impedito l’inserimento a pettine.

La causa era stata portata davanti alla Corte dal Tar Lazio che con ordinanza del 5 febbraio scorso aveva ritenuto manifestamente non infondato il dubbio di incostituzionalità della norma.