Appello ai precari: non dividetevi tra nord e sud, chiedete le immissioni su tutti i posti vacanti!

Cari Colleghi precari, ho visto che appassiona molto ( a me francamente neanche un po’), sulla nostra pagina di Professione Insegnante ( 25.000 e più iscritti), una vecchia polemica, animata da articoli apparsi su Orizzontescuola e su altre prestigiose testate on line, una polemica stantia e divisiva sui trasferimenti nelle graduatorie provinciali dal Sud al Centro- Nord in base alle risultanze delle graduatorie provvisorie, sul toto province triennale, cosa che mette sempre più all’ordine del giorno la mia vecchia idea di graduatoria nazionale con libere opzioni annuali… Continua a leggere

I precari del Nord contro quelli del Sud: faremo ricorso contro i trasferimenti

E adesso i precari delle scuole del Nord non ci stanno più. E addirittura scrivono al ministro Giannini per invitarlo a monitorare con attenzione lo spostamento dei precari dal Sud Italia nelle più ricche province settentrionali per mettere dei paletti significativi agli spostamenti selvaggi… Continua a leggere

Immissioni ruolo sostegno: svantaggiate le regioni del sud?

In merito alle disponibilità complessive uscite dopo la mobilità per il sostegno, sono arrivato alle seguenti conclusioni…

 

confrontando le disponibilità residue con gli aumenti dei posti in organico di diritto stabiliti dalla seconda tranche del decreto Carrozza (posti su cui si sono realizzate le operazioni di mobilità a differenza dei posti della I tranche di marzo che sono corrisposti ad altrettanti ruoli) si è avuto che: Abruzzo +38 Basilicata +17 Calabria -20 Campania -15 Emilia Romagna +249 Friuli Venezia Giulia +81 Lazio +388 Liguria +140 Lombardia +780 (più premiata) Marche +112 Molise -24 Piemonte +469 Puglia +137 Sardegna +124 Sicilia -226 (più penalizzata) Toscana +192 Umbria +53 Veneto +329 Considerando il fatto che sulle disponibilità residue si applicherà anche un’aliquota per far arrivare le attuali disponibilità totali di 16.166 a quelle che dovrebbero essere autorizzate di 13.342, accadrà come al solito che verranno penalizzate Sicilia, Calabria, Campania e Molise.

Quindi nelle regioni dove invece il saldo post mobilità è positivo ci saranno più immissioni, mentre nelle regioni con saldo negativo a causa dell’eccessiva mobilità concessa, ci saranno pochi ruoli. Non trovo questa cosa giusta e secondo me dovremmo chiedere una ridistribuzione per non favorire sempre le stesse regioni già “buone” a svantaggio delle ultra martoriate regioni del sud

di Antonio Tarolla

Continua a leggere

Sentenza shock che annulla ripartizione immissioni tra nord e sud. Intervista all’avv. Rossi

Ieri vi abbiamo dato notizia della sentenza n. 4286 del Consiglio di Stato che ha annullato i decreti ministeriali relativi alle immissioni in ruolo degli ultimi tre anni, limitatamente alla ripartizione del contingente fissato di assunzioni tra regioni e province…(da Orizzonte scuola)

Continua a leggere