Nell’incontro svoltosi ieri, 5 luglio, presso il MIUR, il Direttore Generale del Personale ha informato le Organizzazioni Sindacali sull’imminente pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del bando di concorso a 2.386 posti di dirigente scolastico. La pubblicazione dovrebbe avvenire nella Gazzetta di martedì 12 o venerdì 15 luglio con conseguente scadenza del termine di presentazione delle domande – da produrre per via telematica – nel successivo trentesimo giorno (11 o 14 agosto)…(da cislscuola)


 

Il termine presunto della prova preselettiva sarà collocato tra il 15 e il 20 settembre 2011.

La pubblicizzazione della batteria composta da 5.750 item è prevista circa 20/25 giorni prima della prova sulla rete Intranet e sul sito Internet del MIUR e sul sito di ciascun Ufficio Scolastico Regionale. Da tale batteria saranno estrapolate le 100 domande da sottoporre ai candidati. La prova di preselezione avverrà a livello regionale, nello stesso giorno, su tutto il territorio nazionale. Ai candidati sarà consegnato un testo contenente le 5750 domande suddivise per argomenti. In particolare il testo conterrà 750 domande per ognuna delle prime sei aree tematiche, 250 domande per l’area informatica e 250 domande per ogni lingua comunitaria prevista per la prova (inglese, francese, tedesco, spagnolo). Le cento domande scelte per la prova saranno così ripartite: 15 per ognuna delle prime sei aree, 5 per l’informatica e 5 per la lingua prescelta dal candidato.

Supera la prova preselettiva chi risponderà correttamente almeno a 80 domande nel tempo assegnato di 100 minuti.

Le prove scritte, diversamente da quanto previsto nelle precedenti bozze di bando, saranno definite dalle commissioni di esame che stabiliranno anche le relative date di svolgimento. Tutte le Organizzazioni Sindacali hanno chiesto l’effettuazione delle prove in un’unica data stabilita dal MIUR. La mediazione possibile è che nel bando sia inserito un arco temporale entro il quale effettuare le due prove.

La domanda di partecipazione al concorso, a pena di esclusione, dovrà esssere effettuata previa registrazione del candidato presso un’istituzione scolastica oppure un Ufficio Scolastico Regionale o Provinciale.

* * *

L’Amministrazione ha comunicato che lo scioglimento della riserva da parte del MEF rispetto all’eventuale trattenimento in servizio dei Dirigenti Scolastici che ne avevano fatto richiesta sarà comunicata nel corso della corrente settimana. Anche per tale ragione, nel corso dell’informativa non è stata resa nota la ripartizione regionale dei 2.386 posti messi a concorso sui quali è stato precisato, a specifica domanda della CISL Scuola, che non ci sarà alcuna interferenza dai provvedimenti di riorganizzazione della rete scolastica secondo i vincoli della recente “manovra” di razionalizzazione della spesa pubblica.