Usp di Firenze, il grido di allarme del suo dirigente Una denuncia dello stato di prostrazione in cui si trova, a causa della gestione dissennata del MIUR, l´Uffico Scolastico Provinciale fiorentino…


giovedì 19 agosto 2010

Pubblichiamo questo documento di straordinaria, esplosiva importanza: il “grido di allarme” del dirigente dell´USP fiorentino, funzionario di estrema correttezza, educazione e gentilezza con tutti, dal tono di voce moderato e costante, alieno dagli strilli, e certamente più simile al travet che al contestatore.

Il documento, di estrema chiarezza, ben articolato e circostanziato, dal tono pacato con venature di profonda tristezza, denuncia lo stato di prostrazione in cui si trova, a causa della gestione dissennata del MIUR, l´Uffico Scolastico Provinciale fiorentino.

Non so se anche altrove si è verificato qualcosa di analogo; certamente a Firenze siamo arrivati all´ultima spiaggia: un altro passo e siamo nell´acqua, travolti dalle onde.

L´iniziativa del dott. Bacaloni è di fatto totalmente convergente con l´assemblea sindacale provinciale di tutta la mattina indetta dai sindacati – FLC-CISL-GILDA – per il primo giorno di scuola.

Valerio Cai
Coordinatore provinciale FGU-Firenze.

 

Allegati