Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, nuovo incontro al Miur

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, nuovo incontro al Miur Prosegue l´esame e la manutenzione del testo del CCNI…(da gilda)



Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, nuovo incontro al Miur martedì 19 aprile 2011

E´ proseguito nella giornata di oggi il confronto fra il Miur e le OO.SS. per la stesura dell´ ipotesi di CCNI concernente le utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie per il prossimo anno scolastico.
L´amministrazione ha fornito alle delegazioni presenti le proprie proposte in merito ai seguenti articoli:

– art. 4 (Assegnazione del personale nelle istituzioni scolastiche articolate in più plessi e/o sedi). Si sta cercando di concordare un testo che salvaguardi le prerogative dei dirigenti scolastici come stabilite dal D.Lgs 150/09, in merito alla gestione del personale per quanto riguarda l´ assegnazione alle classi ed alle attività, nel rispetto delle competenze degli organi collegiali, e la contrattazione di circolo o d´ istituto prevista dall´ art. 6 del CCNL vigente;

– art. 6 bis (Utilizzazione del personale nei licei musicali e coreutici). Il nuovo articolato dovrebbe recepire le note emanate dal Miur in merito: a) alle disponibilità di qualsiasi entità per le suddette operazioni; b) al servizio sullo strumento musicale valutabile se prestato negli ex istituti magistrali ed in qualsiasi corso della secondaria di II grado, anche con progetti ai sensi della L. 440/97;

– art. 8 (Precedenze nelle operazioni di utilizzazione e di assegnazione provvisoria). Si è stabilito di recepire le modifiche all´ art. 33, co. 5 e 7 della L.104/92 introdotte dalla L. 183/10. In particolare l´ assistenza ai disabili in stato di gravità sarà consentita ai parenti ed agli affini di  terzo grado – al contrario di quanto avveniva in precedenza – solo nei casi in cui il coniuge o il genitore del disabile abbia superato i 65 anni, sia affetto da patologia invalidante, oppure sia deceduto o mancante, altrimenti tale diritto è riconosciuto ai parenti ed affini entro il secondo grado, sempre qualora non ci siano parenti ed affini di primo o secondo grado.

Oltre a quanto sopra, si dovrà regolamentare nel prossimo incontro del 27 aprile l´ utilizzazione dei docenti nei percorsi IeFS dell´istruzione professionale, come previsto dalla circolare ministeriale 21/11 relativa agli organici di diritto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.