Questa, come abbiamo già sottolineato in un precedente articolo, è l’estate dei ritardi…di Silvana La Porta (da Latecnicadellascuola)


 

Finalmente è stata pubblicata l’ordinanza per le graduatorie d’istituto e il bando del concorso dirigenti. Ma dopo i trasferimenti della secondaria è adesso la volta delle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie. E se non si stabiliscono queste, è naturale che non possano essere avviate le immissioni in ruolo. Il contratto sulla mobilità annuale però, che era stato firmato il 12 maggio dalle OO.SS. e dal MIUR, ed era stato inviato per il parere preventivo, al Ministero della Funzione Pubblica, solo lo scorso 16 giugno, sembra essere stato  restituito venerdì scorso, con numerosi rilievi.

A questo punto slitteranno ancora i  termini di presentazione della domanda. A quando? Di questo passo ad agosto inoltrato, con il rischio che non si riuscirà a rispettare il termine del 31 agosto per le immissioni in ruolo.

Il problema riguarda soprattutto gli Uffici Scolastici delle province meridionali, perché le domande di utilizzazione sono cresciute negli ultimi anni in maniera esponenziale per via dei tagli. Ma del contratto per le utilizzazioni e assegnazioni provvisorie nemmeno l’ombra.

L’Amministrazione aveva informato le organizzazioni sindacali di avere sollecitato con nota scritta il dipartimento della Funzione Pubblica in merito all’autorizzazione alla sottoscrizione definitiva del Ccni sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale per l’anno scolastico 2011-2012.

Nella nota inviata si faceva presente che l’ipotesi di contrattoera stato sottoscritto con le Organizzazioni Sindacali il 12 maggio scorso, che lo stesso aveva avuto l’approvazione degli organi interni di controllo e che incombevano le scadenze per la presentazione delle domande al fine di consentire l’inizio delle operazioni necessarie per il corretto avvio dell’anno scolastico.

Le parti avrebbero anche convenuto una scadenza intorno al 28 luglio per la presentazione di tutte le domande da parte del personale docente di ogni ordine e grado ed intorno al 5 agosto per il personale ATA.

Ma  è passata la metà di luglio senza notizie.E’ proprio il caso che qualcuno esclami: “ Sorry, I’m late…”

Silvana La Porta