Valentina Aprea: reclutamento dei docenti, i concorsi sono falliti si passi alla chiamata diretta dei Dirigenti Scolastici…(di Libero Tassella da Professione insegnante)

 

Ritorna ciclicamente il vecchio cavallo di battaglia dell’Aprea, ex responsabile scuola del partito di Berlusconi e dell’ANP. Una cosa è certa, l’attuale sistema di reclutamento è al collasso, vecchio  di quarant’anni non regge ormai più, il doppio canale deve essere superato e dopo averle bloccate prima e esaurite dopo a livello nazionale, anche il sistema delle graduatorie in “secula seculorum” va archiviato. Se non vogliamo l’implosione del sistema che partiti e sindacati cercano di tenere ancora in vita, solo per difendere le loro clientele con interventi tampone  e contraddittori ,  attaccabilissimi dalla magistratura ordinaria e/o amministrativa, (ANIEF docet),  bisogna cambiare il sistema con un largo processo riformatore, se no l’alternativa sarà proprio quanto sostiene l’Aprea , quella chiamata diretta che il potente sindacato dei presidi, ringalluzzito anni fa dalla dirigenza, regalata da Berlinguer, vorrebbe fortissimamente, cioè scegliersi gli insegnanti, come attualmente fanno i gestori delle paritarie. Si passerebbe nel reclutamento degli insegnanti nella scuola statale da un caos conclamato ad una gestione clientelare del reclutamento, ecco dove ci potrebbe condurre una classe politica e sindacale tanto inetta quanto incapace. ( Libero Tassella)