Si comunica che venerdì 31 Maggio 2013 dalle ore 11,00 alle ore 13,30 presso l’Aula Magna del Liceo Statale “G. Lombardo Radice” di Catania si terrà il Seminario sul Progetto Alternanza Scuola-Lavoro svolto nello stesso istituto…
 
 
Nell’occasione interverranno i rappresentanti dei soggetti coinvolti nell’attività per presentare e commentare le esperienze e i percorsi fatti dagli alunni delle classi terze dell’Istituto degli indirizzi Linguistico e Scienze Umane>>.

Presso il Liceo Statale “G. Lombardo Radice” di Catania sono stati avviati, infatti, nelle terze classi degli indirizzi Linguistico e Scienze umane dei percorsi di “Alternanza Scuola-Lavoro”, secondo quanto previsto dal D.P.R. del 15 marzo 2010, n. 89, relativo al riordino dei licei, con l’obiettivo di inserire i giovani studenti nel mondo del lavoro.

Il progetto di “Alternanza” del Liceo “Lombardo Radice” è gestito come <<work in progress>> con adattamenti continui che deriveranno dalla costituzione di reti sulla base delle intese di collaborazione e di partenariato che si stanno tuttora sviluppando.

L’esperienza di “Alternanza” ha consentito l’apertura della scuola a nuove figure professionali e per gli studenti ha comportato l’acquisizione di nuove e significative esperienze. Quest’attività si è rivelata, infatti, determinante per la formazione dei ragazzi ed entusiasmante per il loro approccio al mondo del lavoro. Gli alunni hanno potuto approfondire conoscenze, abilità e competenze richieste per l’inserimento nel mondo del lavoro, ma anche per l’accesso ai corsi di studio universitari. Il progetto di “Alternanza” all’interno della scuola mira, quindi, a formare persone competenti, autonome, responsabili e capaci di operare scelte sempre più consapevoli per il loro futuro.

Promotore del progetto è il Dirigente scolastico del Liceo “G. Lombardo Radice”, prof.ssa Pietrina Paladino, con la collaborazione per alcune classi dell’Ente di Formazione I.R.A.P.S. La responsabile del progetto è la prof.ssa Grazia Fisicaro che ha coordinato le operazioni di “Alternanza” svolte presso scuole primarie e materne di Catania, il Parco archeologico Greco-Romano di Catania, la Biblioteca comunale di Misterbianco e strutture alberghiere del territorio. L’attività ha previsto circa sessanta ore lavorative svolte in dieci giorni.