Varato dal CdM il decreto Sviluppo, assunzioni in tre anni…(da latecnicadellascuola)


  05/05/2011 Varato dal CdM il decreto Sviluppo, assunzioni in tre anni

Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera all’assunzione dei 65.000 precari spalmando su tre anni la loro stabilizzazione.
Dall’Agenzia Ansa è stata battuta la notizia dell’approvazione del Decreto Sviluppo relativo all’assunzione di 65.000 precari. “In questo modo – recita la nota – si è driblata la norma europea contro gli abusi dei contratti a termine”.

Il decreto dovrebbe contenere una serie di norme legislative così come intenzione dell’Amministrazione sin dai primi incontri con le organizzazioni sindacali. Le proposte avanzate in quelle occasioni riguardano: – l’obbligo di permanenza nella provincia di nomina a tempo indeterminato da tre a cinque anni; – la possibilità triennale e non più biennale delle procedure di aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento; – lo spostamento permanente del termine ultimo per le operazioni delle assunzioni da parte degli uffici scolastici provinciali dal 31 luglio al 31 agosto; – un’integrazione alla normativa di adeguamento alle direttive europee in materia di stabilizzazione dei rapporti di lavoro che escluda tale obbligo per i contratti relativi a supplenze su posto non vacante.